Formazione per la traduzione giuridica 2020/21

Corsi Il diritto per tradurre
Mani su computer | © Kaitlyn Baker

Riprende il programma di formazione per la traduzione giuridica «Il diritto per tradurre.» Le lezioni ricominciano il 16 settembre con la Formazione gratuita, le iscrizioni si chiudono venerdì 11 settembre. Venerdì 25 settembre scadono invece le iscrizioni per la Formazione breve e per i moduli dedicati ai contratti e al diritto penale. Tutte le lezioni si svolgono via Internet.


La Formazione gratuita «Il diritto per tradurre» offre l’opportunità di frequentare cinque lezioni dedicate ad aspetti fondamentali della traduzione giuridica. Come per tutto il resto del programma, si rivolge a tutti i traduttori, indipendentemente dalle lingue e dalle direzioni linguistiche di lavoro. Anche se si tratta di lezioni gratuite, filosofia e approccio didattico restano quelli tipici del corso a pagamento.

La Formazione gratuita, perciò, è il modo migliore non solo per acquisire contenuti di base concreti sulla traduzione giuridica, ma anche per conoscere i contenuti e le modalità di svolgimento del corso in generale. Quest’anno la Formazione gratuita comincia mercoledì 16 settembre, le iscrizioni chiudono venerdì 11 settembre per la modalità ordinaria, chi preferisce la modalità estesa può iscriversi anche successivamente. I dettagli si trovano su >questa pagina.

Luca Lovisolo, Tredici passi verso il lavoro di traduttore
«Tredici passi verso il lavoro di traduttore»
La guida di Luca Lovisolo

A differenza della Formazione gratuita, la Formazione breve comprende tre moduli indipendenti, di dieci lezioni ciascuno, su due materie importanti per tutti i traduttori: i contratti e le società. E’ rivolta a chi desidera apprendere le basi giuridiche e terminologiche di queste materie, ma non ha necessità di frequentare tutto il programma «Il diritto per tradurre.»

Anche la Formazione breve applica la stessa filosofia didattica che contraddistingue il corso completo. È la modalità di frequenza preferita dai traduttori che affrontano i testi giuridici più comuni, quelli che possono essere richiesti anche a traduttori non specializzati nella traduzione legale. Le iscrizioni alla Formazione breve scadono il 25 settembre, i dettagli e le modalità di partecipazione si trovano su >questa pagina.

Il 25 settembre scadono anche le iscrizioni ai moduli completi dedicati ai contratti (M61) e al diritto penale (M71). Tenendo conto dell’emergenza sanitaria che ha contraddistinto la prima parte di quest’anno, e purtroppo continua a far sentire i propri effetti sull’economia, per l’anno 2020/21 il prezzo di questi moduli scende da EUR 390,00 a EUR 297,00. Le informazioni di dettaglio sul modulo dedicato ai contratti si trovano >qui, quelle sul modulo di diritto penale >qui.

Sono previste riduzioni e facilitazioni anche per la partecipazione al >corso completo 2020/21, ma le iscrizioni sono chiuse da fine giugno. Tuttavia, chi nei mesi scorsi avesse avuto difficoltà di organizzazione a causa della pandemia e volesse ancora iscriversi, quest’anno può eccezionalmente >contattare l’amministrazione del corso. La richiesta sarà valutata in base ai posti disponibili e alle esigenze tecniche.

Le lezioni della Formazione breve e dei moduli M61 (Contratti) e M72 (Diritto penale) iniziano il 30 settembre. Le informazioni generali su contenuti, obiettivi e modalità di svolgimento del corso «Il diritto per tradurre» si trovano su >questa pagina. Benvenuti buon lavoro!


Condivida questo articolo con i Suoi contatti

2 commenti

  1. Barbara Losito

    Vorrei sapere come fare ad iscrivermi a questo corso gratuito

Rispondi a Barbara Losito Cancellare

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*