Corsi di traduzione giuridica online Archomai

I corsi di traduzione giuridica Archomai
In avvio i corsi di traduzione giuridica online Archomai 2021/22

I corsi di traduzione giuridica Archomai per l’anno 2021/22, con il programma online «Il diritto per tradurre.» Le lezioni riprendono con il corso di formazione gratuita. In scadenza anche le iscrizioni per la formazione breve e per i moduli su contratti e diritto penale. Le possibilità per iniziare a frequentare subito le diverse tipologie di corso. Tutte le lezioni si svolgono via Internet.


Il corso di formazione gratuita «Il diritto per tradurre» offre l’opportunità di frequentare cinque lezioni dedicate ad aspetti fondamentali della traduzione giuridica. Come per tutto il resto del programma, si rivolge a tutti i traduttori, di ogni lingua e direzione linguistica, purché interessati all’italiano come lingua di origine o di destinazione. Anche se le lezioni sono gratuite, filosofia e approccio didattico sono quelli del corso a pagamento.

Corsi di traduzione giuridica Archomai: la formazione gratuita

La formazione gratuita è il modo migliore per acquisire concreti contenuti di base sulla traduzione giuridica, ma anche per conoscere senza impegno le modalità di svolgimento del corso ordinario. Quest’anno la formazione gratuita comincia mercoledì 15 settembre, le iscrizioni chiudono venerdì 10 settembre per la modalità ordinaria, chi preferisce la modalità estesa può iscriversi anche successivamente.

Corso: Il diritto per tradurre»
Il corso di Luca Lovisolo
per la traduzione giuridica

La formazione gratuita si ripete periodicamente, durante l’anno. Chi ha perso una sessione appena svolta può iscriversi al >notiziario di questo sito e ricevere informazione sulle prossime date. Tutti i dettagli sulla formazione gratuita si trovano su >questa pagina.

A differenza della formazione gratuita, il corso di formazione breve comprende tre moduli indipendenti, di dieci lezioni ciascuno, su due materie importanti per tutti i traduttori: i contratti e le società. E’ rivolto a chi desidera apprendere le basi giuridiche e terminologiche di queste materie, ma non ha necessità di frequentare tutto il programma «Il diritto per tradurre.»

Anche la formazione breve applica la stessa filosofia didattica che contraddistingue il corso ordinario. È la modalità di frequenza preferita dai traduttori che affrontano i testi giuridici più comuni, che possono essere richiesti anche a traduttori non specializzati nella traduzione legale. Alla formazione breve è possibile accedere subito, senza vincoli di calendario: tutti i dettagli su >questa pagina.

Il corso ordinario «Il diritto per tradurre»

Il 24 settembre scadono anche le iscrizioni ai moduli del corso ordinario dedicati ai contratti (M61) e al diritto penale (M71). Le informazioni di dettaglio sul modulo dedicato ai contratti si trovano >qui, quelle sul modulo di diritto penale >qui.

Le iscrizioni al >corso ordinario sono già aperte per l’anno 2022/23. Tuttavia, una specifica modalità di iscrizione in abbonamento permette di accedere immediatamente al corso e di frequentarlo con autonomia, senza attendere l’inizio delle lezioni a settembre, per chi desidera cominciare subito: i dettagli si trovano >qui.

Invitiamo a iscriversi al >notiziario di questo sito, oppure a tenere d’occhio la pagina delle >iscrizioni, per essere tempestivamente informati sull’apertura. Al corso ordinario possono iscriversi non più di 15 partecipanti. Si svolge in due anni, ma è possibile frequentare anche solo il primo anno, a dipendenza dei propri interessi e delle proprie esigenze professionali.

Le lezioni della formazione breve e dei moduli M61 (Contratti) e M72 (Diritto penale) iniziano il 29 settembre. Le informazioni generali su contenuti, obiettivi e modalità di svolgimento del corso «Il diritto per tradurre» si trovano su >questa pagina. Benvenuti buon lavoro!

Pensa che ciò che ha letto qui Le sia stato utile? Può continuare a leggere questo sito in gran parte gratuitamente, oppure può contribuire a mantenerlo attivo e indipendente acquistando uno dei miei libri >qui. Grazie.

Condivida questo articolo con i Suoi contatti:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su telegram
Condividi su email

2 risposte

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, Lei accetta l'uso dei «cookie» Informazioni

Utilizziamo i «cookie» per facilitare l'uso di questo sito. Continuando a leggere senza modificare le impostazioni, Lei acconsente al loro utilizzo. La nostra politica di protezione dei dati si trova >cliccando qui .

Chiudi