Referendum italiano: un azzardo internazionale

Limoni | © TwilightArtPictures
Limoni | © TwilightArtPictures

Il 4 dicembre i cittadini italiani sono chiamati a decidere sulle modifiche costituzionali proposte dal Governo. La consultazione ha conseguenze sul già debole ruolo internazionale dell’Italia, tra orientamenti più europeisti e altri marcatamente filorussi. Una tappa su un percorso partito dalla Moldova, passato in Bulgaria e che giungerà alle votazioni in Francia e Germania.



Questo articolo è riservato agli abbonati Premium a Trabant, il notiziario settimanale di Luca Lovisolo. I lettori Premium hanno accesso a tutti i contenuti del sito, per capire meglio i fatti del mondo.

Acceda con le Sue credenziali Si abboni a Trabant Premium

I commenti sono chiusi.