Un museo vuoto: Russia tra cultura e propaganda

Il Museo Roerich di Mosca non è più accessibile e i reperti sono stati sequestrati: parlano i protagonisti.


Questo articolo è riservato agli abbonati a Trabant.
Per leggere tutti gli articoli dell’area riservata e ricevere settimanalmente Trabant, si abboni anche Lei a partire da CHF 19.– (ca. EUR 16.50) l’anno. Se è già tra gli abbonati, acceda utilizzando le Sue credenziali.


Acceda con le Sue credenziali Si abboni anche Lei





I commenti sono chiusi.