Stato autoritario, totalitario o dittatura?…

Budapest, Parlamento | © Seth Fogelman
Budapest, Parlamento | © Seth Fogelman

Un un tema che è d’attualità, linguistico e sostanziale insieme. C’è chi parla del Venezuela come di una dittatura: ma lo è veramente? Come si può definire dittatura un Paese in cui l’opposizione ha conseguito la maggioranza in parlamento? Bisogna saper distinguere tra «dittatura,» «Stato autoritario» e «regime totalitario:» sono sinonimi solo apparenti. Qual è il significato concreto di queste definizioni?


Questo articolo è riservato agli abbonati Premium a Trabant, il notiziario settimanale di Luca Lovisolo. I lettori Premium hanno accesso a tutti i contenuti del sito, per capire meglio i fatti del mondo.

Acceda con le Sue credenziali Si abboni a Trabant Premium

I commenti sono chiusi.