Corso «Il diritto per tradurre»
Imparare la terminologia giuridica, senza compromessi.

//www.lucalovisolo.ch/files/2017/01/montagnalarge.jpg

Unico nel suo genere, è un percorso di formazione in diritto che permette di acquisire le competenze giuridiche per tradurre consapevolmente testi legali o specializzarsi nella traduzione giuridica. E' ideato e tenuto da un docente che riunisce in sé competenza giuridica e oltre vent’anni di lavoro nel settore della traduzione e delle relazioni internazionali.


 

13
moduli
240
lezioni
96 ore
di laboratorio

 

Questo corso è concepito espressamente per i traduttori che lavorano da o verso la lingua italiana. Tratta parallelamente il diritto degli Stati nei quali l’italiano è utilizzato nell’amministrazione della giustizia, principalmente Italia e Svizzera italiana, ma include anche riferimenti, dove necessario, alla Repubblica di San Marino e allo Stato della Città del Vaticano. Utilizza i diversi ordinamenti per sviluppare un approccio comparativo che i partecipanti possono applicare alle loro specifiche realtà e lingue di lavoro. Tutte le lezioni si tengono in italiano.

Il corso si svolge via Internet, sotto forma di video registrati messi a disposizione del partecipante secondo un calendario e un percorso definiti. La documentazione del corso comprende oltre seimila pagine fra diapositive delle lezioni, glossari e schede integrative. Il corso permette un buon grado di autonomia nell'organizzazione dello studio. I partecipanti sono assistiti dal docente lungo tutto lo svolgimento del corso via posta elettronica. Inoltre, ogni partecipante può concordare occasioni di tutorato individuale su temi o testi di suo particolare interesse.

Sei laboratori di traduzione in presenza all'anno, accessibili esclusivamente agli iscritti al corso, permettono, ai partecipanti che lo desiderano, di fare esercitazione pratica di traduzione con il docente.

Primo anno: diritto privato
Diritto contrattuale, societario e commerciale; diritto di famiglia, successorio e del lavoro

Modulo Area Inizio Lez.
G94 Modulo introduttivo   5 Dettagli >
M61 Contratti, parte generale Diritto contrattuale e societario Settembre 22 Dettagli >
M62 Contratti, parte speciale Diritto contrattuale e societario Gennaio 22 Dettagli >
M63 L'impresa e le società Diritto contrattuale e societario Aprile 22 Dettagli >
M81 Persona, famiglia e successioni Moduli settoriali Libero 12 Dettagli >
M82 Le parole del lavoro Moduli settoriali Libero 15 Dettagli >
M83 Tutele professionali del traduttore Moduli settoriali Libero 10 Dettagli >
Totale lezioni (una lezione: 45 min.) 108
Inoltre, facoltative: 6 giornate di laboratorio

Secondo anno: diritto pubblico e diritto internazionale
Diritto penale e processuale, tributario e amministrativo; diritto internazionale, internazionalizzazione d'impresa

Modulo Area Inizio Lez.
M71 Diritto penale Diritto penale e processuale Settembre 22 Dettagli >
M72 La procedura civile Diritto penale e processuale Gennaio 22 Dettagli >
M73 La procedura penale Diritto penale e processuale Aprile 22 Dettagli >
M84 Fisco, amministrazione e Stato Moduli settoriali Libero 18 Dettagli >
M85 Geografia giuridica Moduli settoriali Libero 16 Dettagli >
M86 Diritto internazionale Moduli settoriali Libero 18 Dettagli >
M87 Commercio internazionale Moduli settoriali Libero 14 Dettagli >
Totale lezioni (una lezione: 45 min.) 132
Inoltre, facoltative: 6 giornate di laboratorio

E' possibile frequentare il solo primo anno e decidere successivamente se proseguire con il secondo.

Laboratori di traduzione a Lugano

La partecipazione ai laboratori è facoltativa: ciò significa che il corso «Il diritto per tradurre» può essere frequentato cogliendone tutti gli elementi formativi anche assistendo ai soli moduli via Internet (v. tabella sopra). I laboratori sono aperti esclusivamente agli iscritti al corso e sono compresi nella tariffa d'iscrizione (più dettagli sui laboratori >qui).

Punti di forza del corso

  • E' ideato e tenuto da un docente che riunisce in sé competenza giuridica e oltre vent’anni di lavoro nel settore della traduzione e delle relazioni internazionali;
  • E' possibile scegliere se frequentare l’intero programma oppure i singoli moduli più vicini alle proprie esigenze, con sufficiente libertà organizzativa nel seguire le lezioni;
  • Non si limita a un solo Paese ma considera tutti gli Stati in cui l'italiano è utilizzato dagli organi di giustizia.

Video estratto da una lezione:


«Il corso Il diritto per tradurre – imparare la terminologia giuridica, senza compromessi è nato dalla mia pratica di traduttore e revisore. Al traduttore è richiesta una competenza giuridica di natura diversa da quella che ci si attende da un avvocato o da un magistrato. Serve uno studio del diritto sufficientemente approfondito, ma pensato appositamente per il lavoro del traduttore e per il suo peculiare retroterra culturale.»

Obiettivo del corso
Sviluppare nel traduttore le competenze per comprendere a fondo i testi giuridici, allo scopo di tradurli consapevolmente attraverso l’analisi e il confronto con le fonti del diritto.

Docente
Luca Lovisolo, ricercatore in diritto e relazioni internazionali, traduttore.

Durata
Circa 180 ore effettive di formazione giuridica intensiva (240 lezioni di 45 minuti) più dodici giornate facoltative di laboratorio di traduzione in presenza.

Struttura
Il corso è articolato in 13 moduli più un modulo introduttivo che coprono tre aree tematiche: diritto contrattuale e societario, diritto penale e processuale, moduli settoriali. E' possibile frequentare l’intero corso in due anni, il solo primo anno (6 moduli) oppure singoli moduli a scelta. Gli iscritti a un intero anno possono partecipare ai laboratori di traduzione. Orari e date delle lezioni sono combinati al fine di non causare sovrapposizioni o tempi morti.

Requisiti
Non sono richieste competenze giuridiche già acquisite, ma il partecipante deve essere animato da un sincero interesse verso il diritto. I corsi presuppongono attitudine all’approfondimento e un buon grado di autodisciplina nello studio. E’ indispensabile la conoscenza della lingua italiana.

Altre informazioni utili

Le opinioni dei partecipanti:

«Dei corsi come i Suoi dovrebbero essere parte integrante di un percorso formativo universitario per tutti gli interpreti e i traduttori.»  

«Sono davvero felice di avere concluso il corso e di avere raggiunto una nuova tappa importante della mia formazione.»

«[…] Mi ha reso più consapevole della complessità e anche del fascino di un testo giuridico, che ora finalmente riesco a leggere senza perdermi.»  


Leggere tutti i commenti >

Prezzi e iscrizioni

Singoli moduli

CHF 450.– Una tantum all'iscrizione
Per taluni moduli il prezzo può variare
Numero lezioni: v. singolo modulo
  • Scadenza iscrizione: v. singolo modulo
  • 2 lezioni di 45 minuti alla settimana
  • Numero di partecipanti limitato a 15
  • Materiale disponibile per
    la sola durata del modulo
  • Tutorato individuale
  • Attestato per ogni modulo
  • ––
      
  • ––
  • ––
     
  • ––
ISCRIVERSI »

Intero corso in 2 anni

CHF 127.– /mese in rate trimestrali di CHF 381.– (*)
13 moduli complessivi
Totale: 240 lezioni
  • Scadenza iscrizione: 29 giugno 2018
  • 2 lezioni di 45 minuti alla settimana
  • Numero di partecipanti limitato a 15
  • Materiale disponibile
    per tutto l'anno
  • Tutorato individuale
  • ––
  • Attestato omnicomprensivo
    «Il diritto per tradurre»
  • Posto assicurato in tutti i moduli
  • Fino a 12 giornate di laboratorio
    comprese nel prezzo
  • Prezzo scontato e pagamento rateale
ISCRIVERSI »

–––––––––––––––––––––––––

*) Le rate trimestrali si versano entro l'ultimo venerdì di giugno (iscrizione), il venerdì che precede l'inizio lezioni (fine settembre), l'ultimo venerdì di dicembre e di marzo. Costo totale del corso: CHF 1524.– anziché CHF 1905.– per il primo anno, CHF 1524.– anziché CHF 2210.– per il secondo anno; Il cambio in euro, al tasso giornaliero, è visibile cliccando sul bottone «iscriversi» (non comporta impegno d'acquisto).