La Turchia ostacola l’adesione NATO della Svezia

Da mesi la Turchia rallenta l’adesione della Svezia alla NATO. La causa sono le obiezioni sollevate dalla Turchia in riferimento ad attivisti curdi che da Ankara sono considerati terroristi od oppositori di Erdoğan e che hanno trovato rifugio in Svezia.

Dopo alcune dimostrazioni antiturche avvenute a Stoccolma, la posizione della Turchia si è fatta ancora più dura.

Molti esperti di Turchia ritengono che Erdoğan stia utilizzando l’accaduto come pretesto per profilarsi in vista delle elezioni presidenziali di maggio 2023. Indipendentemente da considerazioni di politica interna, la circostanza offre un esempio convincente di quanto in fretta gli Stati democratici possono cadere in ostaggio dei regimi autoritari.

L’adesione alla NATO è un importante elemento di sicurezza continentale, per la Svezia e per l’Europa. Le dimostrazioni di Stoccolma possono essere sgradevoli per la Turchia, ma rientrano nel diritto alla libera espressione, un fondamento che gli Stati autoritari non riconoscono.

Il risultato è che una decisione sovrana della Svezia dipende ora dall’arbitrio del regime turco. Quest’ultimo, nei fatti, vuole avere l’ultima parola sull’orientamento strategico e la posizione di una democrazia rispetto alle libertà fondamentali.

| Del ruolo di istituzioni e alleanze internazionali parlo nel corso «Capire l’attualità internazionale» >Dettagli

Condivida questo articolo con i Suoi contatti

Luca Lovisolo

Lavoro come ricercatore indipendente in diritto e relazioni internazionali. Il mio corso «Capire l'attualità internazionale» accompagna chi desidera comprendere meglio i fatti del mondo. Con il corso «Il diritto per tradurre» comunico le competenze giuridiche necessarie per tradurre testi legali da o verso la lingua italiana.

Commenti

    Il Suo commento

    Il Suo indirizzo di posta elettronica non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Luca Lovisolo

    Lavoro come ricercatore indipendente in diritto e relazioni internazionali. Con le mie analisi e i miei corsi accompagno a comprendere l'attualità globale chi vive e lavora in contesti internazionali.

    Tengo corsi di traduzione giuridica rivolti a chi traduce, da o verso la lingua italiana, i testi legali utilizzati nelle relazioni internazionali fra persone, imprese e organi di giustizia.

    Iscriversi al notiziario

    Gli iscritti al notiziario ricevono informazione sull'uscita di nuovi articoli e sulle attività dei corsi. Il notiziario esce ogni due settimane circa.

    Se desidera ricevere il notiziario nella versione per traduttori, non dimentichi di barrare la casella rispettiva, prima di inviare l'iscrizione.
    Archomai – centro studi e formazione di Luca Lovisolo | Sede legale: I-28021 Borgomanero (Italia) | IT 02612440038 | Condizioni di vendita | * Protezione dei datiImpressum
    Copyright © 2021 Luca Lovisolo