Україна 2.30, Kiev – Umanità e mercato

Chi ha bisogno di qualunque cosa, venga a Kiev al mercato della Petrovka (o Petrivka, in ucraino), la troverà di sicuro. Bastano pochi minuti di metropolitana blu dal centro, fermata omonima. Appena si esce ci si trova circondati da bancarelle a perdita d’occhio, diffuse su una estensione enorme, come non avevo mai visto sinora. Il solo ramo dedicato ai libri usati richiederebbe almeno una giornata, per essere visitato tutto. L’atmosfera è da suk, ma oltre a notare l’assoluta assenza di cartacce per terra, lattine o altre lordure sul selciato, vedo che il disordine delle bancarelle è solo apparente. Sono tutte numerate e disposte per aree d’interesse. Chiedo, al primo venditore che trovo, un certo libro che sto cercando: «Io non ce l’ho, ma i libri di quell’autrice li trova al numero 117.» Vado alla bancarella 117 e il bancarellaro tira fuori al primo colpo, da una pericolante pila di volumi, proprio quello che mi serve. Evidentemente i bancarellari si sostengono fornendo informazioni vicendevoli ai clienti. Poi c’è tutta la zona vestiario, la zona computer, i CD e DVD, i chioschi per mangiare… e un campionario di varia umanità.

«« « Indietro Avanti »

Condivida questo articolo con i Suoi contatti:
FacebookLinkedInTwitterXINGEmail
Legga anche:  România 1.26, Bucarest

Commentare questo articolo

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*