România 1.22, Tîrgoviște

A pochi passi dal centro storico, con i resti romani e le palazzine antiche e sbocconcellate, c’è la piazza della Prefettura. Lo stile è improntato a quella razionalità che contraddistingueva la pianificazione urbana dei Paesi comunisti, e che si ritrova in molti luoghi anche in Italia, soprattutto nei quartieri periferici costruiti tra gli anni Settanta e Ottanta, quando l’orientamento culturale guardava con convinzione all’Unione sovietica. Bella piazza, regolare, razionale, non vi è dubbio, ma a starci in mezzo si prova una sensazione di assenza, come se la persona, che dovrebbe essere al centro del pensiero architettonico, alla fine ne resti esclusa per un eccesso di calcolo e linearità. L’atmosfera cambia appena si rientra nella città vecchia, che con le sue imperfezioni ti fa avvertire una presenza umana anche quando le strade sono vuote.

TirgovisteCentro

Legga anche:  Україна 3.27, Kiev - Autisti baritoni

Commentare questo articolo

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*