Emissione e riconoscimento degli attestati
Per il corso «Il diritto per tradurre»

Attestato omnicomprensivo «Il diritto per tradurre»

L’emissione dell’attestato è subordinata al superamento di un’esercitazione a risposte multiple, con un punteggio minimo di 4 su 6 (ad esempio: 20 risposte esatte su 30 domande) al termine di ogni singolo modulo del corso. L’esercitazione avviene completamente via Internet. L’emissione dell’attestato è compresa nella tariffa d’iscrizione.

Viene emesso un attestato al termine di ciascuno dei due anni di corso. Sull’attestato è riportata anche la partecipazione ai laboratori (la non partecipazione ai laboratori non pregiudica l’emissione dell’attestato). L’attestato del secondo anno include e annulla quello del primo.

Attestato di partecipazione a un singolo modulo

Coloro che si iscrivono a moduli singoli ricevono un attestato di partecipazione specifico per il modulo frequentato. L’emissione è subordinata al superamento di un’esercitazione a risposte multiple, con un punteggio minimo di 4 su 6. L’esercitazione avviene completamente via Internet. L’emissione dell’attestato è compresa nella tariffa d’iscrizione.

Formazione gratuita

Gli eventi della formazione gratuita possono prevedere l’emissione facoltativa di un attestato, subordinata in ogni caso allo svolgimento di un’esercitazione di verifica e al versamento di un’iscrizione simbolica.

Contenuto e riconoscimento degli attestati

Gli attestati sono emessi da Archomai edizioni e formazione, Lugano. Sugli attestati compaiono:

  • Nome, cognome e indirizzo della persona partecipante;
  • Designazione del corso frequentato;
  • Lezioni e ore frequentate;
  • Sommario della materia trattata;
  • Punteggio conseguito nell’esercitazione di verifica.

Gli attestati Archomai vengono normalmente riconosciuti per l’attribuzione dei crediti formativi presso numerose associazioni professionali. Poiché in ogni Paese vigono norme e consuetudini diverse per il riconoscimento degli attestati di formazione continua e aggiornamento professionale, non è possibile fornire qui indicazioni più dettagliate. Per avere risposte certe invitiamo a rivolgersi direttamente agli enti interessati. Cliccando sull’immagine qui sotto è possibile visualizzare un facsimile di attestato.

Nota. Gli attestati sono emessi esclusivamente su carta, numerati progressivamente e con firma autografa del docente. L’emissione o l’invio di attestati in formato elettronico non è possibile.

Non perda le prossime scadenze di questo corso: si abboni gratuitamente al >notiziario.

«Il diritto per tradurre – imparare la terminologia giuridica senza compromessi.»

Unico nel suo genere, «Il diritto per tradurre» è un corso di formazione in diritto che permette di acquisire le competenze giuridiche necessarie per tradurre consapevolmente testi legali o specializzarsi nella traduzione giuridica. E’ ideato e tenuto da un docente che riunisce in sé competenza giuridica e oltre vent’anni di lavoro nel settore della traduzione e delle relazioni internazionali.

  • 13 moduli
  • 240 lezioni
  • 96 ore di laboratorio