Mai cambiare canale

Appena rientrato da Kiev faccio l’errore di girare su RaiNews24. La giornalista fa la cronaca sull’Ucraina da una stanza del mio stesso albergo, a giudicare da ciò che si vede sullo sfondo è giusto un paio di piani sotto a dov’ero io. Dev’essere arrivata oggi, perché fino a ieri sera al centro media non c’era. Riesce a sbagliare la pronuncia dei nomi delle città, oltre a dire una serie di altre insopportabili banalità e inesattezze, pur essendo lì sul posto, per giunta con i soldi del canone RAI. Nonostante sia stanco morto, con 10 ore di viaggio alle spalle, avverto l’istinto irrefrenabile di rifarle tutte al contrario per tornare là, irrompere in quella stanza e darle il microfono sul naso. Siamo messi bene, siamo.

Legga anche:  Україна 1.0, Leopoli - Lingue, nonne e imperi crollati

Commentare questo articolo

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*